Il blog di Giuseppe Marchi - SharePoint MVP
NAVIGATION - SEARCH

Disponibile per il download la versione ufficiale dei tool di sviluppo per Office e SharePoint 2013

Da qualche giorno (finalmente direi), è disponibile per il download la versione ufficiale dei tool per Visual Studio 2012 per quanto riguarda lo sviluppo di applicazioni Office 2013 e SharePoint 2013.
Questo download, sostituisce la preview 2 che ci avevano fatto scaricare un pò di tempo fa e che non copriva ancora a pieno le funzionalità che invece si possono sfruttare durante lo sviluppo di applicazioni secondo il nuovo "app-model" di Office e SharePoint.
L'annuncio viene direttamente dal blog di Somasegar, ma trovate informazioni anche su dev.office.com.

Con questa nuova versione dei tool, abbiamo innanzitutto una pre-validazione di quello che abbiamo prodotto secondo le linee guida dell'Office Store. Questo per aiutarvi durante lo sviluppo ed evitare tempi lunghissimi per la validazione delle vostre App da inserire all'interno dell'Office Store.
Inoltre, sono stati aggiunti:
  • delle modifiche all'editor dei file Manifest.xml delle nostre applicazioni
  • maggiori help e best practices all'interno dei template di elemento o di progetto, per aiutarci nello sviluppo
  • debug remoto sui remote event receiver e sugli eventi relativi alle App
  • supporto alla configurazione e alla creazione di workflow
  • ... e tanto altro ancora!

Io ancora non gli ho installati, ma prometto di farlo presto perchè voglio vedere se hanno modificato qualcosa per quanto riguarda la localizzazione delle App per SharePoint (visto che attualmente è un massacro). Vi terrò aggiornati.

In questi giorni, alla SharePoint Conference, siamo andati nel dettaglio di questo nuovo modello. Se non ci sono grossi cambiamenti, ne riparlaremo (ma solo per quanto riguarda Office 2013) al .NET Campus, il 13 Aprile 2013 a Roma.

Bene quindi, trovate i tool a questo indirizzo:
http://msdn.microsoft.com/en-US/office/apps/fp123627

Buon download e buono sviluppo! ;)
blog comments powered by Disqus