Il blog di Giuseppe Marchi - SharePoint MVP
NAVIGATION - SEARCH

Non trovate la vostra App SharePoint 2013 dopo averla installata nell'Apps Catalog?

Qualche tempo fa installavo una nostra App sulla farm SharePoint 2013 di un nostro cliente e mi sono accorto di un comportamento strano, che in realtà è ben documentato su Technet.
Dopo aver configurato correttamente l'ambiente per permettere l'utilizzo delle App, dopo aver inserito la mia App all'interno dell'App Catalog appena creato all'interno della farm e dopo essere entrato nel sito in cui volevo installare ed utilizzare la mia App, nonostante avessi tutti i permessi necessari per l'inserimento dell'App (ero loggato come system account, più potente di così non si può), non la trovavo. Non era presente assieme alle altre nell'elenco delle App che avevo la possibilità di aggiungere. Bho..
Dopo un pò di ricerche mi accorgo che su Technet a questa pagina, c'è scritto esplicitamente:

A user logged in to a site as the system account cannot install an app. The system account cannot import app licenses because that could result in performance problems.


Ora, dico io... ma che cavolo di problemi dovranno avere per farmi aggiungere un'App come utente system account? Bah..
Facendo login con un altro utente, opportunamente configurato, sono riuscito ad installare la mia App.

Quindi, facendo un breve riepilogo, per aggiungere un'App all'interno di un sito SharePoint 2013 sono necessarie queste condizioni:
  • la farm deve essere configurata per permettere l'utilizzo delle App
  • l'utente con cui state cercando di inserire l'App deve avere i permessi di "Manage Web site" e "Create Subsites"
  • l'utente con cui state cercando di inserire l'App deve avere permessi di utilizzo delle capability richieste dall'App (search, user profile, ecc..) o gli stesi permessi richiesti dall'App ("write" sul sito host, su una particolare lista, ecc...)
  • l'utente con cui state cercando di inserire l'App non deve essere system account

Spero vi possa esser utile.
blog comments powered by Disqus